Pianificazione urbanistica e territoriale, valutazione ambientale con uso di tecnologie GIS per lo sviluppo delle aree interne

Responsabile: prof. Antonio Acierno

Centro Studi di Urbanistica – Responsabile Scientifico Prof. Antonio Acierno;

Comitato Tecnico Scientifico Prof.ssa Teresa Boccia, Prof.ssa Carmen Cioffi, Prof. Giovanni Del Conte; 

Geolab – Responsabile Scientifico Dott. Ferdinando Maria Musto.  

Stazione Meteo – Responsabile Scientifico Dott. Ferdinando Maria Musto; Responsabile Tecnico Dott.ssa Antonietta Maria Nisi.  

Descrizione area: 

l’area sviluppa metodologie innovative per la pianificazione urbanistica privilegiando tre focus di indagine: sicurezza urbana, rigenerazione e progettazione ecologica. La sicurezza è intesa soprattutto quale perseguimento del comfort fisico e percettivo dell’user dello spazio pubblico, declinato nelle sue componenti fisiche e percettive. La rigenerazione urbana focalizza l’attenzione sulla trasformazione del patrimonio costruito e la progettazione ecologica tiene conto dei nuovi approcci riferiti alle nature based solutions, servizi ecosistemici e infrastrutture verdi e blu.  

L’area sviluppa ricerche teoriche ed operative, fondate sull’analisi della letteratura scientifica e della  best practices internazionali e nazionali, che individuano approcci e strumenti innovativi. La ricerca adotta metodologie e tools messi a punto dal gruppo di ricerca per la pianificazione urbanistica e territoriale nell’ambito delle convenzioni stipulate dal Centro LUPT.  

Obiettivo area:  

ricerca applicata nel campo della pianificazione urbanistica, prevalentemente nell’ambito della terza missione, per la sperimentazione di approcci innovativi alla pianificazione. L’applicazione dei metodi integrati fondati sulla costruzione di infrastrutture verdi urbane e periurbane coniugate alla sicurezza  degli spazi pubblici, costituisce un campo di limitata sperimentazione. L’area di ricerca si propone di verificare l’applicabilità dei principi teorici e degli strumenti operativi predisposti a tal fine.  

Le attività svolte sul territorio con amministrazioni e operatori economici nell’ambito delle trasformazioni rigenerative contribuiscono alla diffusione degli approcci metodologici innovativi alla pianificazione urbanistica.