Il progetto Tomato Trace

Il Progetto TOMATO TRACE, finanziato dal PSR Campania 2014-2020, ha come obiettivo la valorizzazione del Pomodorino Piennolo del Vesuvio DOP e il rafforzamento del legame dello stesso con il territorio di produzione attraverso lo sviluppo di modelli di tracciabilità basati su analisi sensoriali, spettroscopiche e multielementari.
Il 15 dicembre 2022, dalle ore 10.00 alle 13.00, i partner del progetto e le aziende coinvolte nelle attività progettuali faranno il punto sullo stato di avanzamento delle attività.

L’incontro si terrà al Centro Lupt. I saluti iniziali saranno affidati a Marina Albanese (Direttore del Centro LUPT), Flora Della Valle (Dirigente UOD, valorizzazione, tutela e tracciabilità del prodotto agricolo, Regione Campania) e Cristina Leardi (Presidente Consorzio DOP Pomodorino Piennolo Vesuvio).
Seguiranno gli interventi di Paola Adamo (Dipartimento di Agraria, UNINA), Ferdinando Maria Musto (LUPT), Raffaele Terracciano e Claudio Ciancio (dottori agronomi), Maria Luisa Ambrosino (SI Impresa Laboratorio analisi sensoriali), Luigi Ruggiero e Carmine Amalfitano (Dipartimento di Agraria, UNINA), Enrico De Micheli (Agroqualità), Antonio Romeo (Dintec).
Alle 12.30 si terrà la discussione con le Aziende (AGER di Gaetano Romano, BENEDUCE RAFFAELE, DI TUORO MASSIMO, L’ORO DEL VESUVIO di Francesco Ambrosio, LE TORE di Vittoria Brancaccio, MASSERIA LO SBIRRO, SAPORI VESUVIANI di Pasquale Imperato) e con i referenti regionali.

L’evento sarà trasmesso sul canale fb del centro LUPT: http://fb.me/lupt.unina


Allegati
Locandina/Programma 15 dicembre 2022