Governo e gestione dei servizi e beni pubblici

Responsabile: prof. Alberto Lucarelli

 

Comitato tecnico scientifico

BRUNO DE MARIA, SARA LIETO, LUCA LONGHI, DANIELA MONE.

Descrizione area

Il tema del governo e della gestione dei servizi pubblici è di primario interesse per tutti i cittadini, trattandosi di beni e servizi tesi alla realizzazione degli interessi della collettività e allo sviluppo dei diritti fondamentali della persona umana.

Da un lato, la disciplina dei servizi pubblici locali di interesse economico generale ha subito diverse modifiche, volte anche ad armonizzare la normativa nazionale con i principi dell’Unione europea.

Gli interventi legislativi più recenti si sono focalizzati in particolare sull’assetto organizzativo di gestione dei servizi. In questo contesto un ruolo dirimente deve essere svolto dagli enti locali: in particolare, le città metropolitane hanno il compito di organizzare i servizi di interesse generale di ambito metropolitano, inclusi quelli a rete di rilevanza economica.

Dall’altro, la disciplina dei beni pubblici è stata oggetto di ampi dibattiti in sede legislativa, dottrinale e giurisprudenziale, volti alla modifica della disciplina codicistica sui beni pubblici, ritenuta inadeguata alla tutela di beni funzionali alla realizzazione di interessi preminenti della collettività.

Obiettivo area

L’obiettivo della presente ricerca è teso alla individuazione di modelli di governo e gestione dei beni e servizi pubblici, atti a garantire la tutela dei diritti fondamentali dei cittadini sottesi a tali beni e servizi. La funzione sociale degli stessi deve infatti realizzarsi mediante la garanzia di una parità di accesso a tali beni e una libera fruibilità degli stessi. Per farlo occorre individuare dei modelli di gestione partecipata, che consentano la piena attuazione dei principi democratici, di sovranità popolare e del principio di sussidiarietà orizzontale, mediante la predisposizione di strumenti collaborazione tra enti territoriali e cittadini per la realizzazione degli interessi generali.